LUCA GIOMBI
Scenografie & Allestimenti
WOZZECK


La storia semplice e agghiacciante di un soldato. Wozzeck non è che questo: un soldato che fa anche il barbiere e la cavia da laboratorio.

In un sistema disumano di violenza e volgarità, dove la prostituzione si sostituisce alla fedeltà e gli abusi sono l’unica regola dei rapporti di potere, Wozzeck viene quotidianamente schiacciato. Un ambiente post-industriale, una selva di suoni stridenti, urla disperate e visioni nebbiose. Questi gli elementi di un Wozzeck riadattato da Csaba Antal in una prosa asciutta e contorta, estratta dal libretto espressionista di Alban Berg. Il rapporto del protagonista con i suoi superiori, come quello con la madre di sua figlia, si delinea attraverso tinte forti e si veicola in modo fisico, corporale.

All’interno del laboratorio di allestimento teatrale tenuto dal professor Csaba Antal presso l’università Iuav di Venezia della durata di cinque settimane si è allestito l’intero spettacolo del Wozzeck di Alban Berg partendo dall’analisi drammaturgica del testo alla messa in scena vera e propria progettando e realizzando le scenografie, l’attrezzeria e i costumi.

Lo spettacolo ha debuttato al Teatro Malibran di Venezia e ha avuto altre repliche presso il teatro Principe di Palestrina, il Venice Open Stage di Venezia e al International Theatre Festival Interferences di Cluj Napoca in Romania.

La scenografia richiama un mondo freddo e post-industriale, un luogo indefinito composto di acciaio e ferro arrugginito La scena presenta pochi elementi funzionali e simbolici che rimandano ai luoghi del dramma: la squallida casa di Marie, la caserma, lo studio medico e il lago dove i protagonisti troveranno la morte.

Gli spettatori vengono immersi in questo spazio inquietante e freddo e assistono allo spettacolo in piedi accanto agli attori e possono camminare sul palcoscenico e girare attorno agli elementi: un toro meccanico, un tavolo per autopsie, un vecchio passeggino e una parete nera con sinistre incisioni.
Scene, luci e costumi creano immediatamente quell’effetto straniante ed sgradevole che il libretto di Alban Berg e il testo teatrale di Georg Büchner descrivono magnificamente. Uno spettacolo viscerale che colpisce immediatamente lo spettatore spiazzandolo di fronte a scene di violenza e crudeltà che fanno parte della quotidianità della vita dei protagonisti del dramma.

Regia: Csaba Antal

Scene: Alberto Favretto, Elena Ajani e Luca Giombi

Costumi: Matteo Lelli e Giovanna Pozzato

Fotografie: Giulia Bevilacqua

 


LEAVE A REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BACKNEXT
WOZZECK

RELATED PROJECTS

logo boheme Nicaragua 2
LA BOHEME Scenografie, Spettacoli

LA BOHEME Opera in quattro atti libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica musica di Giacomo Puccini Direttore d’Orchestra Jacopo…

logo Turandot Nicaragua
TURANDOT Scenografie, Spettacoli

TURANDOT Opera in tre atti libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni Musica di Giacomo Puccini Direttore d’Orchestra Alberto Veronesi…

LOCANDINA ATTENTATI MODIFICATA
ATTENTATI ALLA VITA DI LEI Spettacoli

“Martin Crimp ci consegna un play, un gioco con 17 schemi di partenza diversi: diciassette materiali testuali, sviluppati in dialoghi…

MINI 140902_stresa_138 copertina sito web
ORPHEUS Spettacoli

Orpheus di Igor Stravinskij che è stato portato in scena per la prima volta sul palco del Festival Musicale di…


Loading